TEATRO STABILE

Intrigo e amore, la recensione

Teatro Stabile

22-04-2016 10:51

 

 

"Intrigo ed amore" di Friedrich Schiller,
               al Teatro della Corte fino al 1 maggio 2016.

      Friedrich Schiller ( 1759-1805 ) può considerarsi l'iniziatore della nuova drammaturgia tedesca.
      Già ne "I masnadieri" del 1780, dove  compaiono personaggi non tanto reali quanto simboli di       

       vizi e temperamenti costruiti da una mente giovanile ed
      esuberante, si intravedono i tratti salienti del drammaturgo a forti tinte, inserito in quello "          

      Sturm und Drang" fiorito nella cultura germanica e primo stadio del "Romanticismo"
      che si svilupperà nell'ottocento.
      In "Intrigo ed amore" (1784) si rappresenta il conflitto fra una piccola borghesia che vorrebbe           

      essere onesta ed una aristocrazia cinica e corrotta, per la  quale importa
      unicamente   mantenere  a qualunque costo ricchezza e potere, laddove rettitudine e sentimento  

      sono calpestati, o per meglio dire, sono sconosciuti.
      Il figlio dell'onnipotente ministro von Walter è sinceramente innamorato dell'onesta figlia di un   

      musicista: il padre vuole destinarlo, invece, ad un matrimonio di copertura
      con la favorita del sovrano, dal quale, anche per questo servigio, si aspetta ulteriori vantaggi.
      Non riuscendo a convincere il riluttante Ferdinand, Walter viene convinto dal segretario

      Wurm,  invaghito della ragazza, ad avvalersi della sua opera per ricattare
      la giovane con la minaccia di nuocere al padre, costringendola a confessare un inesistente

      tradimento e rendendola pertanto odiosa all'innamorato.
      La sedicenne Luise è troppo giovane ed avvezza all'obbedienza ( la vediamo prona davanti a

      Walter anche se pesantemente offesa dallo stesso ) per ribellarsi alle imposizioni
      del potere, così come per fiutare il veleno nella coppa che l'amato le porge, mettendo fine alla

      vita di entrambi.
      Figura prediletta del teatro ottocentesco è l'innocente che si dichiara colpevole, la donna che per

      amore rinuncia all'amore. Un ritratto femminile ideale e non reale,
      tipico delle aspirazioni della giovinezza maschile, che non  a caso si contrappone a quello più

      vigoroso e inciso della favorita Lady Milfort che, combattuta fra l'amore,
     il desiderio di onestà  e  la voglia di riscatto, ne esce alla fine  più credibile e  vincente.
     Contrasti  calcati, pathos giovanile esasperato, cinico macchiettismo dal quale non si smarca

     neppure l'amato padre musicista ( dimentica ogni onesto proposito di fronte
      ad un sacchetto di monete d'oro ).
     Un dramma che "svuota" lo spettatore: se è vero che  il fine del teatro è la catarsi,

     ebbene  Schiller fa centro perfetto. Ma in lui c'è anche un sentore di redenzione,
     gli eroi non soccombono  invano: già si odora  il tragico epilogo del potere incontrollato e della

     corruzione dei regnanti, la rivoluzione francese.
     Tra poco, anche gli dei in terra rantoleranno di fronte alla morte...


     Elisa Prato,   14 aprile 2016.


 

Archivio News per mese:
Archivio News per autore:

AGENDA DEL TEATRO

SANDRA MILO SI RACCONTA A PINO STRABIOLI

di Staff

08-12-2017 16:53

Il 10 dicembre alle ore 11.30 al Teatro Villa Pamphilj tornano le Conversazioni Teatrali a cura di Pino Strabioli. In questa occasione Sandra Milo, una

LEGGI TUTTO

INIZIATIVE

IL CANTO DELLA SIBILLA

di attualità

08-12-2017 16:50

Per “La Voce e il Tempo”, dal medioevo catalano un rito musicale che ha attraversato i secoli. Dichiarato dall'Unesco Patrimonio Immateriale

LEGGI TUTTO

INIZIATIVE

CONCERTO DI NATALE 2017 VIVA ESPANA

di attualità

09-11-2017 18:39

        Concerto di Natale 2017 “Viva España” Sabato 9 dicembre - ore 17.30 Chiesa di S. Francesco Piazza S. Francesco, 12 - Terni (TR)

LEGGI TUTTO

TEATRO CARLO FELICE

Nasce OPERALAND

di Felice

09-11-2017 18:22

Progetto per le scuole elementari e medie Il Teatro Carlo Felice, nell’ambito delle attività dedicate ai giovani, presenta un’iniziativa rivolta agli studenti delle scuole

LEGGI TUTTO

PRESENTAZIONI & RECENSIONI

TUTTO A SUO NOME

di dal web

08-11-2017 18:19

  Un testo adrenalinico che tra situazioni paradossali, momenti comici e attimi di follia, disegna il periodo storico che stiamo vivendo, avvicinando lo spettatore con leggerezza al

LEGGI TUTTO

PRESENTAZIONI & RECENSIONI

PIERO COLAPRICO UNA VALIGIA PIU’ LIGERA al Teatro Gerolamo

di dal web

05-11-2017 21:05

8/9 novembre 2017 – ore 20 Teatro Gerolamo, piazza Beccaria 8 Milano PIERO COLAPRICO UNA VALIGIA PIU’ LIGERA con Piero Colaprico, Virginia Zini, Valerio Bongiorno e con Guido

LEGGI TUTTO

TEATRO CARLO FELICE

Concerto Sinfonico Corale M° Andrea Battistoni

di Felice

04-11-2017 17:49

Mercoledì 8 novembre  Concerto Sinfonico Corale M° Andrea Battistoni     La Stagione Sinfonica del Teatro Carlo Felice prosegue mercoledì 8 novembre,

LEGGI TUTTO

ARTICOLO: OPERA

MASTERCLASS DEL M° RENATO BRUSON

opera lirica

12-01-2018 23:19

Dal 28 Gennaio 2018 al 06 Febbraio 2018 Scadenza iscrizioni: 24 Gennaio 2018 docente: M° RENATO BRUSON     Nella terra di Verdi, Busseto, i cantanti

LEGGI TUTTO

ARTICOLO: TEATRO DI CAMOGLI

La leggenda del Pianista sull Oceano

camogli

10-12-2017 19:09

Al Teatro Sociale, la musica continua ad essere protagonista: venerdì 15, le note del pianista Novecento evocate nel racconto di Baricco; sabato 16, le graffianti armonie

LEGGI TUTTO

ARTICOLO: TEATRO DELL OPERA GIOCOSA

La Serva Padrona di Giovanni Battista Pergolesi e Il Maestro di Cappella di Domenico Cimarosa.

giocosa

08-12-2017 17:32

Attività fuori sede del Teatro dell'Opera Giocosa di Savona. Lunedì 11 dicembre - ore 10.15 e ore 12.00 - a Palazzo Tagliaferro di Andora, vanno in scena  La Serva Padrona di

LEGGI TUTTO

ARTICOLO: INIZIATIVE

Giantenso, in scena presso il Teatro Instabile

attualità

08-12-2017 17:25

      Sabato 9 dicembre 2017, ore 20.30 Domenica 10 dicembre 2017, ore 16.00 Teatro Instabile Giantenso di Modestina Caputo regia Christian Zecca Biglietto intero 8

LEGGI TUTTO